MIA NONNA E’ UNA MANAGER

targhetta-nonna

In questo periodo ho avuto la fortuna di passare un pò di tempo con NONNA NICOLETTA, la mamma della mamma…quindi la nonna de ladisoccupazioneingegna, quindi vostra nonna (megalomania pura).
La nonna è una simpatica vecchietta barese (di quelle che le orecchiette le fa con l’indice ad occhi chiusi, di quelle che riso, patate e cozze se avanza si mangia a colazione) e mentre eravamo lì (in ospedale) ad aspettare che il tempo passasse mi ha illuminato per perle di saggezza inestimabili.
Nonna è stata sposata per ben 50 con Nonno, un’amore mai visto prima..alchè le ho chiesto “Nonna, ma con nonno come facevi?”

(il dialogo che segue è stato tradotto dal barese)

Nonna: Valè, na femmina per essere una moglie ‘ngarbata (una buona moglie) deve essere muta, sorda e cieca
Io: seeeeee, allora non sarò mai na moglie ‘ngarbata.
N:Non dire così, tutte posso diventare mogli ‘ngarbate, l’uomo deve vedere che ti dai da fare, che lavori, che ti impegni che per dare anche tu il tuo contributo. Tu ti dai da fare?
I: mi ingegno
N: non basta, devi fare di più.
(momento silenziosissimoooo)
N: ricordati Valè, l’uomo lo devi lasciare sfogare…non lo aggredire, lascialo sfogare per fatti suoi..ma quando ha finito e torna da te…lo devi fare nero, e ti devi far sentire..ricordati, se tu fai tutto bene, non devi avere paura di dire l’ultima parola. Ricordati l’uomo deve avere sempre la prima parola, ma tu l’ultima..

Ora, nonna è stata sposata fino a che morte non l’ha separata da nonno, ho sempre visto nonna e nonno molto affiatati e sono stata sempre convinta che nonna non fosse una Nonna ma una manager aziendale che ha gestito con enorme successo un’anzienda in continua crescita: (1 marito, 4 figli, 1 nuora, 3 generi, 8 nipoti, 8 bisnipoti), superando brillantemente crisi di vario genere.

Nessuno, si è mai lamentato del capo (o almeno non hanno osato farlo). Ora, (visto che non leggerà mai quest’articolo) posso dirlo, su molte cose espresse non sono proprio d’accordo ma se il risultato finale è questo...io quasi quasi i suoi consigli li seguirei.

 

7 thoughts on “MIA NONNA E’ UNA MANAGER

  1. La nonna manager, come la tua, come la mia, hanno la forza di vestire i panni di ‘ngarbata portando sotto ossa dure come la roccia e cuore dolce come il miele… Forse adesso i panni di ‘ngarbata sono fuori moda: io sono in cerca di panni sostituti, capaci di celare il sotto che, imitando la stessa forza delle nonne, sto cercando di costruire..
    Ps: bel blog!

  2. Saggia la Nonna, miti consigli durevoli nel tempo. Cieca, muta e sorda è arrivata a mezzo secolo di storia coniugale mentre noi vedendo, parlando e ascoltando siamo ancora ai canapi di partenza.
    Evvabè, così giusto per dire. 😉
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Affy

  3. Pingback: NON APRITE QUELLA PORTA….ALMENO NON TOCCANDO LA PORTA | La disoccupazione ingegna

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...