MI INCAZZO LEGGENDO REPUBBLICA: RUBATO IL FURGONCINO DI LIBROLAB

QUESTO POST DOVEVA AVERE IL SEGUENTE TITOLO:

Rubato il furgoncino di librolab:AUGURO A CHIUNQUE SIA STATO DI ACCENDERE LA TV E DI VEDERE SOLO PROGRAMMI DELLA D’URSO 24H SU 24H

Poi ho pensato a questo titolo:

Rubato il furgoncino di librolab: CHIUNQUE SIA STATO SAPPIATE CHE SIETE DELLE MERDE.

Cosa è successo per farmi tanto incazzare in un tranquillo sabato mattina???

Furgoncino-LibroLab

Librolab : «Librolab in movimento nasce perché io sono un’educatrice e a Bari manca una biblioteca per bambini – racconta Valentina – In altre città ci sono molti spazi dedicati all’educazione dei più piccoli. Questa osservazione mi è servita come stimolo. Inizialmente, Librolab era solo una biblioteca per ragazzi, nel momento in cui si è iniziato a pensare al futuro e alle possibilità di mantenerlo in vita anche dopo i finanziamenti della Regione, la biblioteca è diventata libreria itinerante. Inoltre, offriamo servizi di educazione e  ascolto, sempre in linea con la nostra filosofia che è l’educazione alla bellezza. Siamo continuamente bombardati da immagini e prestare attenzione ai dettagli, trasformandoli in stimoli, è sempre più complesso».

Questi’idea è geniale, e Valentina Calvani è un genio. E’ una di quelle persone che con le sue idee mi fa sentire orgogliosa di essere pugliese.

MERDE invece sono le persone che stanotte hanno rubato il furgoncino pieno di libri spezzando questo sogno, distruggendo un idea, impendendo ai bambini baresi di avere un opportunità in più. Ecco cosa hanno fatto queste MERDE hanno rubato, non solo il furgoncino, ma hanno rubato molto di più…hanno distrutto un’idea.

Baresiiiiiiiiiiiii, so che tra noi (visto che sono mezza leccese) non corre buon sangue ma vi prego se vedete o per caso vi passa davanti un doblò bianco targato CX 141F informate la polizia…facciamo qualcosa per restituire ai bambini la possibilità di sognare e diessere educati alla bellezza invece di catapultarli subito nel mondo reale, dove putroppo esistono delle MERDE che per puro sfizio infrangono i sogni altrui.

 

 

 

Annunci

4 thoughts on “MI INCAZZO LEGGENDO REPUBBLICA: RUBATO IL FURGONCINO DI LIBROLAB

  1. Facciamo così: a chi ha rubato quel camioncino, auguriamo tutti assieme ( sono certo che la comunione di un augurio sia notevole e potente) di sentire crampi allo stomaco si violenti, un vuoto cosi grande, da voler chiamare qualcuno per un aiuto, per una parola di conforto.
    Ed alla ricerca interminabile del proprio telefono, di notte, non riuscirlo a trovare.
    Perché lo avranno rubato. Ed insieme all’apparecchio, avranno rubato anche quel desiderio e quella necessità di contatto.
    E facciamo anche che quando si guarderanno tra le mani vuote, incazzati come iene, cercando di rammentare chi è quel figlio di puttana che ha messo in scacco la loro scaltrezza – perché chi è più scaltro e attento di loro?- allora apparirà dinnanzi ai loro occhi l’immagine di un furgoncino, quello preso a qualcun altro. Un furgone colmo di libri e con il volume della radio altissimo che recita, appunto, come in una litania, questo mio augurio.
    Ed apparirà come in un sogno rubato ad un altro sogno.
    Avvezzi a minchiate, metteranno in bocca una cicca ed assumeranno l’aria da pistoleri in cerca di riscossa.
    Ma poi, di questo nostro auspicio, rimarrà traccia come una cicatrice.
    Perché se per alcuni, siete merde, per me siete un po’ peggio. Nulla di organico ma solo ladri di sogni.
    Pistoleri con le pistole degli altri.
    Sapeste almeno leggere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...