VOLEVO INVENTARE LA disoccupArte MA HO SCOPERTO CHE ESISTE GIA’

Volevo inventare la DisoccupArte ma ho scoperto che esiste già…ma quando l’ho inventata non sapevo che esistesse già…allora la reinvento e la rigiro ma soprattutto la scopro. Perchè io ho REINVENTATO la DisoccupArte ma non so esattamente che senso dare alla DisoccupArte.

Ho visto cose che voi occupati non potete immaginare

Ho visto artisti della disoccupazione:
– l’arte di campare e arrangiarsi nel mondo della disoccupazione.
– ho visto gente secchiona e bibliodipendente trasformarsi in maghi dell’ago e filo creando vere e proprie opere d’arte;
-ho visto persone reinventarsi e trasformare il materiale di scarto (perchè non aveva soldi per comprare quello buono!!!) in arte e oggetti utili…ho visto disoccupati trasformarsi in artisti;
– ho visto curriculum, così ben articolati e organizzati da sembrare un quadro, degni del più grande museo: da quelli su Amazon: Disoccupato in vendita su Amazon a quelli che assomigliano alla rete della Metro di Parigi CurriculumGli artisti, secondo me, sono coloro che vedono oltre, che dal nulla riescono a trarre qualcosa di unico. Questa secondo me è la DisoccupArte: l’arte di rendere bello e magari proficuo il tunnel dentro il quale ci troviamo…

Questa è la DisoccupArte per me, ma visto che sono tendenzialmente democratica e il mio intento è di Reinventarla…chiedo a voi pareri e consigli…cosa o chi potrebbe essere la DisoccupArte???

Certi di un vostro riscontro positivo, Vi porgo distinti Saluti

GIOACCHINA

9 thoughts on “VOLEVO INVENTARE LA disoccupArte MA HO SCOPERTO CHE ESISTE GIA’

  1. La DisoccupArte è quella categoria di (non) lavoratori che lo Stato non riconosce, in quanto tendenzialmente non risponde ai canoni del gregge.

  2. Per il periodo di pasqua ho inventato una citazione di Piero Manzoni: l’uovo ripieno di merda. Arte contemporanea che non credo esporranno alla biennale, che dici?

  3. personalmente l’anno scorso mi sono fatta le bomboniere della laurea da sola, imparando l’arte dell’uncinetto. ho imparato il cake design e così mi sono fatta la torta….

  4. Pingback: DISOCCUPATI VITE IN PARALLELO: LA STORIA DI ELENA | La disoccupazione ingegna

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...