SIAMO CAPACI DI ESSERE FELICI PER 100 GIORNI??? IO CI PROVO

linus

In un periodo in cui essere felici è un’utopia, io ci voglio provare. Ho sempre pensato che la felicità fosse un lavoro, ora ho un lavoro e ho la gastrite e un pò d’ansia…allora la felicità non è un lavoro, o almeno non è questo lavoro. Poi mi sono ricordata di aver passato momenti davvero felici pur essendo disoccupata, e ho passato momenti davvero tristi avendo un lavoro. Quindi posso affermare che: il lavoro non è la felicità, ma sicuramente il lavoro è la serenità , che non vuol dire felicità. (Chiunque abbia capito questo concetto è pregato di spiegarlo agli altri!!!! Io non ne sono capace!)

Ovviamente l’idea non è mia, sono ingegnosa ma non geniale, ma l’ha avuta Dmitry Golubnich il quale ha creato un Hashtag: #100happydays e invita la gente a : “Ogni giorno, invia una foto di ciò che ti ha reso felice.  Può essere qualsiasi cosa: da un appuntamento con un tuo amico, a un buonissimo tiramisù al ristorante; dalla piacevole sensazione di rientrare a casa dopo una giornata di duro lavoro, a un piacere fatto a uno sconosciuto.” ( BLOGAUTORE LOLLA)

Spulciando su Twitter ho scoperto che ci sono un sacco di persone che ci stanno provando…100 giorni…posso farcela, almeno ci spero. Chi ci prova con me??? Potete seguire i miei 100 giorni sul profilo twitter de LADISOCCUPAZIONEINGEGNA https://twitter.com/disoccupingegna

Iniziano oggi i miei 100 GIORNI…con la speranza che siano moooolti di più! Se lo fate fatemelo sapere!!!

15 thoughts on “SIAMO CAPACI DI ESSERE FELICI PER 100 GIORNI??? IO CI PROVO

  1. beh, questo articolo mi ha messo di buon’umore…e mi ha dato lo spunto per scrivere (proprio riguardo la felicità) una cosa che mi girava in testa già da un po’…e questo mi rende felice🙂
    Il discorso del lavoro e della felicità l’ho capito, ma è alquanto contorto quindi lascio a te lo spiegare agli altri😀

    Grazie e buona giornata
    Manuel

  2. Concordo pienamente sul fatto che la felicità non sia una condizione permanente e non dipenda dal lavoro. Credo sia un qualcosa che abbiamo dentro e che spesso non sappiamo far emergere. Siamo potenzialmente felici, insomma.
    Bella iniziativa però una foto al giorno sarebbe per me sufficiente causa di stress … tanto basterebbe a far scemare anche una piccola parvenza di felicità.😦

  3. Pingback: Essere felici 1000 giorni? e perché non sempre? | Manuel Chiacchiararelli

  4. Beh, a me il lavoro e lo stress ad esso dovuto, ha portato alla sindrome del colon irritabile. Quindi concordo con te. Porta serenità, ma non di certo felicità

    Mi piace l’idea di questo hashtag. Magari ci provo anche io😀

  5. Pingback: Metti che ti pagassero | Money Spic

  6. eh si la felicità dipende da noi…ad esempio adesso che sono disoccupata cerco di guardare alle piccole cose belle che mi accadono ogni giorno…e devo dire che, nonostante sia molto difficile mantenere l’umore a galla con continuità, sto imparando ad apprezzare il valore delle piccole cose e dei singoli momenti…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...