NON MI VOLETE NEANCHE COME VOLONTARIA? ANDIAMO BENE!!!

C’era una volta il tirocinio volontario gratuito, era felice e viveva tranquillo…lo conoscevano in pochi ma quelli che lo usavano ero contentissimi e enè traevano vantaggio. Un bel giorno, una strega cattiva decise di eliminarlo, anzi di modificarlo rendendolo a pagamento e fu così che il tirocinio volontario gratuito venne pian piano esiliato per la tristezza dei disoccupati 😦

tirocinio

Il tirocinio volontario gratuito era il modo per crearsi una raccomandazione o un contatto. Io l’ho fatto per circa un anno, praticamente consisteva nel prestare servizio volontario presso un ente. Le assistenti sociali (come me 🙂 ) o chi lavora nel sociale optava per le Asl o nei comuni, per le altre professioni si potevano scegliere vari enti statali. CONVENIVA ALLO STATO (in quanto aveva a dispozione una risorsa totalmente gratuita) E CONVENIVA AL TIROCINANTE (perchè aveva un modo per entrare in contatto diretto con gli enti ed era un modo per farsi conoscere)

Nel mio caso specifico il tirocinio è stato distruggente perchè mi sono ritrovata a fare l’assistente sociale a tutti gli effetti ma senza essere pagata a volte con conseguenze rabbiose: IO FACCIO JOGGING E TU DIMAGRISCI, ma d’altro canto ho avuto la possibilità di conoscere tantissimi presidenti di varie strutture a cui consegnavo il CV in direttissima, a volte prima che la struttura aprisse. Per non parlare della lettera di referenza che mi ha consegnato la mia assistente sociale a fine “lavoro”. Sicuramente si viene sfruttati: ma il rendiconto finale è maggiore rispetto all’investimento iniziale (almeno, per me lo è stato).

Ora, con l’ultima riforma in materia di tirocinio, il tirocinio post laurea non si può più fare o lo si può fare se si trova una coperativa o ente che paghi un indennizzo di 400€ mensili. GRAZIE AL CAZZO (MI SI PERDONI IL FRANCESISMO) ma se una coperativa per farmi fare il tirocinio post laurea mi deve pagare tanto vale che mi assumi, poi visto che tale tirocinio si può fare quasi esclusivamente in Pubblica Amministrazione sarebbe lo stato a dovermi pagare.  E SE LO STATO STA FACENDO I TAGLI ALLA SANITA’ ELIMINANDO LE MIE COLLEGHE, CON QUALI SOLDI PAGHEREBBE ME????

Cari politicanti, QUANDO C’è UNA COSA CHE FUNZIONA BENE E NESSUNO VI CHIEDE DI CAMBIARLA, VOI PERCHè LA CAMBIATE??? LEGATEVI LE MANI E PENSATE A COSE PIù SERIE CHE IMPEDIRE L’INGRESSO NEL MONDO DEL LAVORO AI DISOCCUPATI.

Annunci

15 thoughts on “NON MI VOLETE NEANCHE COME VOLONTARIA? ANDIAMO BENE!!!

  1. In effetti poteva essere un ottimo0 modo per arricchire il curriculum, senza che costasse niente allo Stato. Certo, per un certo periodo di tempo il tirocinante dovrebbe vivere di aria, ma il vantaggio alla fine dovrebbe (o, comunque, sarebbe potuto) essere enorme. Evviva l’Italia!

  2. In effetti, per quanto sfruttamento, per lo meno era volontario, e lo si faceva appunto per i motivi da te descritti. E invece, “me’ cojoni” (anche io conosco il francese), qualche genio ha pensato di metterlo a pagamento, rovinando tutto. Purtroppo, fino a quando continueremo ad essere governati da persone che non sanno quanto costa un chilo di pane le cose andranno avanti così.

    Salutoni,
    Baffostanco

  3. la mia esperienza in campo è stata un po’ diversa: ho fatto un colloquio per uno di questi tirocini (o stage in azienda, o come li vogliono chiamare oggi), si trattava di un lavoro full time, una posizione che richiedeva come titoli di studio laurea e dottorato, insomma un bel vantaggio per un’azienda aver un titolato full time e pagarlo solo 400€… peccato che esistono i dottorandi, loro (come me allora) lavorano gratis. zero is mei che uan. sob

  4. La tua esperienza è stata positiva ma ti assicuro che non per tutti è così: qui da noi la prassi comune era diventata NON ASSUMO, TANTO PRENDO SEMPRE TIROCINANTI…fuori uno e avanti un’altro! Sono addirittura arrivata a vedere annunci di privati che cercavano tirocinanti in qualità di colf, stiratrici o baby sitter, pur di non pagare un centesimo al lavoratore! Questo non mi sembra affatto giusto e da questo punto di vista uno straccio di regolamentazione era d’obbligo!

  5. Anche nel medioevo facevano lavorare la servitù della gleba gratis per i lavori di risistemazione del feudo. Erano le corvees.
    Non vedo la differenza con quanto facevi prima, ovvero gli stage gratuiti. I 400 euro, che in realtà sono 300 euro/mese come minimo di risarcimento per le spese di trasporto dello stage (al prezzo della benzina di oggi per le accise credo siano 300/30 giorni, 10 km/l, 1.7 benzina fanno circa 30 km) e su cui devi pagarci tasse come fossi lavoratore dipendente (e questo è ancor più scandaloso) sono la direzione giusta per non avere un crollo del potere d’acquisto. Perchè in questo paese di rincoglioniti chi fa impresa ed evade non ha ancora capito che se rende precaria la popolaziona, a breve ha un beneficio con la riduzione dei costi del lavoro, ma in pochi anni ha un crollo del potere d’acquisto che si ripercuote sulla vendita dei prodotti. Ma tanto licenzia e poi arriva il politico amico che gli dà contributi e possibilità di far stage a costo zero per incentivare il lavoro. Quindi trovo piuttosto assurda la tua veemenza per un risultato che fa parte di un meccanismo ben + contorto… a meno che nel prossimo articolo non ti metti anche a osannare lo ius primae noctis, altra pratica medievale che taluni restaurerebbero volentieri per l’assunzione. Per il resto ti consiglio di vedere la repubblicadellostagista e GenerazioneP che di casi del genere ne elenca parecchi. Io stesso lo stage post laurea (incentivato per 1 anno) non l’ho fatto, perchè nessuno voleva farmelo fare. Son passato da laureato a disoccupato senza passare per lo stage.
    Ma poi di cosa ci lamentiamo, ogni anno dal 2012 25 mila imprese se ne vanno dall’italia per produrre all’estero e vendere qui. Quindi licenziano qui fingendo fallimenti (grazie alle modifiche dell’art.18 possono licenziare anche gli indeterminati) e si trasferiscono in un altro regime fiscale, dove è + semplice evadere, le tasse son + basse e lavorano altre persone. Se non è essere ebeti fare il politico e favorire tutto ciò, non so cos’altro possa esserlo. Ah si, forse aver permesso che comuni capoluogo e enti previdenziali investissero in subprime dal 2001 al 2006… oppure vendere concessioni secolari di spiagge per aereoporti (tremonti 2006 – prima del fallimento di Malpensa), ecc…

  6. Scusa se sono irriverente ma mi è venuta spontanea una domanda… Sostieni che il rendiconto finale del tuo tirocinio gratuito sia stato positivo perchè hai conosciuto persone e distribuito CV. Se dopo aver usato il tirocinio gratuito per distribuire CV a destra e manca, hai ancora un blog che si chiama “la disoccupazione ingegna”, mi spiegheresti dov’è il risvolto positivo del tirocinio?

  7. sono in totale disaccordo, il fatto che fosse legale proporre tirocini senza paga era ridicolo, una persona senza altre risorse economiche non se lo sarebbe mai potuto permettere, e questo è ancora più ingiusto del fatto che sia così difficile-quasi-impossibile trovare lavoro.
    Anzi, è la stessa cosa dell’educazione privata. Vuoi l’educazione? Paghi tu.
    Vuoi lavorare? Paghi tu.

  8. E così via stracciata l’ultima quasi unica possibilità di aver avuto esperienze nella P.A…….aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhrghhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

  9. Ho letto tutti i vs commenti (siamo tutti sulla stessa barca) e, avete tutti ragione. Il punto è che non è cambiato nulla, ovvero: se prima era gratuito ma si veniva “sfruttati”, ora che è previsto un “rimborso” spese e dovrebbe essere un vantaggio, non si fa; anzi, lo hanno addirittura sospeso! Quindi, nulla per nulla… Anziché aiutare i giovani laureati ad inserirli e a “farsi le ossa” nel mondo del lavoro, dopo tanti sacrifici (nostri e per le ns famiglie) e anni di studio, master, dottorati, corsi di perfezionamento e quanti altri titoli ancora, non siamo neppure considerati. Allora, la mia domanda è questa: si dice che i giovani siano il futuro, l'”oro” della società lavorativa, il ricambio generazionale, bocconi prelibati per le aziende, etc etc; ma non è che non si vuole proprio “investire” su di noi, perché non c’è l’interesse a farlo sia da parte delle aziende ma soprattutto ed in particolare da parte di chi “dovrebbe” tutelarci, lo Stato?
    Riflessione: Allo Stato italiano, avere un tasso alto di disoccupazione-giovanile- conviene?

  10. Non sono d’accordo. Il tirocinio gratuito era un modo per far lavorare gratis. Punto e chiuso. “Lavorare” non “imparare”: ho fatto e ho visto fare tirocini e stage nel mio campo per posizioni di responsabilità, per ruoli che nessun altro assumeva in azienda oltre al tirocinante. La risposta era sempre una: perché mai assumere qualcuno se si trovano dozzine di persone disposte a fare qualcosa gratis? Per questo a un certo io ho cominciato a dire no: o mi paghi o ti cerchi qualcun altro. Un altro schiavo. E anche la storia dei contatti, del farti il curriculum purtroppo è una bella favoletta…Mai visto uno stagista assunto, tanto c’era il ricambio e gratis!

  11. ma se posso avere sempre gente con tirocinio gratis, che mi frega assumere qualcuno? la domanda tipica di qualsiasi azienda. Forse con le cooperative è diverso dato che hanno altri vincoli su contributi dati da enti statali e bilancio che non può superare certo limiti. Se avesse guadagno non sarebbe cooperativa, ma azienda qualsiasi.
    Un buon motivo per leggersi come funzionano certe forme societarie.

  12. Basta con i “lavori gratis” e i lavori-elemosina (lavori a progetto, finte cooperative, finti lavori autonomi).

    Per me è necessario lasciare la giungla dei contratti e arrivare un contratto di lavoro unico, che si trasformi in pochi mesi in un posto fisso. Ne guadagneranno sia le aziende che i lavoratori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...