QUESTO COLLOQUIO NON S’HA DA FARE…

Buongiorno disoccupati ingegnosi!!! Ieri e oggi, avendo moooolto tempo libero, ho riflettutto un pò su tutti i colloqui che mi “puzzano”, che già dall’inizio mi danno il sentore che sono tutte parole e poco lavoro.
I colloqui che secondo me non sanno fare sono:

colloquio

  1. I COLLOQUI PER CUI SI VIENE CHIAMATI ANCHE SE NON SI E’ INVIATO IL CURRICULUM. Solitamente sono società che cercano venditori porta a porta o callcenteristi. Difficilmente il lavoro ti viene a cercare a casa, ma loro si! E magari ti attirano parlando di segretaria, responsabile alle risorse umane…..in realtà scarpe di ginnastica e voce simpatica, perchè per segreteria si intende che devi chiamare a tante persone e le risorse umane te le devi andare a cercare porta dopo porta.
  2. I COLLOQUI DOVE CHI TI FA IL COLLOQUIO ELENCA LE SUE CAPACITA’ E IL SUO ESSERE FIGO. Questo mi è capitato ieri, colloquio per una webtv, e il tizio invece di fare il colloquio parlava di se: di quanto fosse bravo a guidare le auto, a fare le immersioni, elencava tutta la sua attrezzatura per filmare e sopratutto ha passato molto tempo al telefono mentre noi eravamo lì a sentire Narciso nella speranza di essere colloquiati.
  3. I COLLOQUI DOVE SI PARLA DI PROGETTO AVVENIERISTICO MAI FATTO PRIMA. Questi colloqui solitamente iniziano così:
    – “noi abbiamo un progetto, un grande progetto e cerchiamo persone che siano in linea con il nostro progetto progettuoso. E’ un progetto innovativo, mai visto prima…noi cerchiamo persone che credono nel nostro progetto e che come noi ci mettono l’anima per far si che questo progetto vada avanti”
    – “mi scusi ma il progetto qual’è?”
    – “e’ in fase di formulazione, ma noi ci crediamo”
  4. I COLLOQUI DOVE IL PERIODO DI PROVA DURA UN MESE Tre ore di colloquio, domande contro domande e poi la proposta:
    – “noi le proponiamo un mese di prova, in cui farà 8 ore al giorno per conoscere bene l’ambiente e lo staff e poi decideremo se potrà restare con noi o meno, ovviamente il periodo di prova non è retribuito e non prevede rimborso spese”
  5. IL COLLOQUIO DOVE NON SI PARLA DI COMPENSO.
    – “mi scusi ma il compenso quanto sarebbe?”
    – “il compenso sarà proporzionato alla sue capacità”
    – “cioè quanto?”
    –  “valuteremo nel corso dei mesi…”
    OPPURE
    – “per adesso non abbiamo soldi, aspettiamo i finanziamenti, i soldi poi arriveranno….”

Queste sono alcune tipologie di colloquio dove: non solo il colloquio non sa’ da fare, ma neanche il lavoro. Fatemi sapere se ci sono altre categorie di colloquio o se avete fatto colloqui simili. Un saluto dall’amaca disoccupati!!!

Vi ricordo del trend dell’estate, la maglietta di cui non sentivamo il bisogno ma che tutti vorrebbero avere: SONO DISOCCUPATO MA STO CERCANDO DI SMETTERE. (per non perdere il mio status di disoccupata, il ricavato è interamente della tipografia, che fa il supersconto disoccupato)

Annunci

13 thoughts on “QUESTO COLLOQUIO NON S’HA DA FARE…

  1. Il colloquio delle multilevel:”questo è un primo incontro, se decidi di partecipare ti prenoto per un corso motivazionale che ti spiegherà maggiori dettagli anche sulla paga”.
    In genere non esiste fisso, la paga è su commissione (da fame, in genere l’1 per mille) mentre se chiedi un portatile aziendale te lo mettono in affitto anche a 100 euro al mese a tue spese, falsa partita IVA (non convertibile per la riforma Fornero perchè quasi mai si superano i 18 mila euro annui) sostenibile solo quando sei nei superminimi (esenzioni IVA, IRAP, riduzioni IRPEF e contributi) per il primo anni per gli under 35 (solo 1 volta si possono richiedere i superminimi). E nei primi incontri a conclusione ti chiedono di compilare la lista dei parenti/amici possibili clienti, dando loro contatti, residenza eccc….
    Ti spingono a far loro contratti come primo lavoro per dimostrare di aver compreso come si svolge il lavoro.
    Dopo di che se non porti altri contratti nell’anno ti buttano fuori, si tengono i clienti e se ne cercano un altro.

    I colloqui che propongono il “fisso con bonus”: “beh si, lei stipula assicurazioni come collaboratore con partita IVA, e prende un bonus di 300 euro per ogni contratto stipulato oltre allo stipendio fisso che verrà conferito se stipula almeno 3 contratti assicurativi al mese… ma se poi il cliente non paga in uno qualsiasi dei successivi 20 anni di mutuo stipulato con lei, dovrà restituire il bonus conferito !!!”
    Quindi per esempio se un mese uno stipula zero contratti e i tre contratti del mese precedente non pagano, uno deve pure rifondere il suo datore di lavoro di 3*300=900 euro.

    Il colloquio: “compili il nostro sondaggo di 100 domande su cosa ne pensa dell’agenzia e sulla sua disponibilità riguardo contratti fissi/determinati e le faremo sapere entro 15 giorni”.

  2. Una mia amica ha fatto un periodo di prova di un mese senza essere pagata poi un secondo mese con un rimborso spese, alla fine l’hanno assunta con contratto a tempo indeterminato. Non sono tutti truffatori quelli che propongono un periodo di prova, bisogno valutare caso per caso ma soprattutto l’azienda che ci offre il lavoro.

    • Però il periodo di prova non retribuito non è legale. Quindi a prescindere bisogna dire di no. Tu quando vai in gelateria e prendi un gusto nuovo cmq lo paghi, se poi non ti piace non lo prendersi più, ma non è che perché tu non lo hai mai assaggiato te lo fanno assaggiare gratis! Sì capisce la metafora? 😀

      • sai che ti dico mi hai dato uno spunto, domani la faccio la prova, vado in gelateria, poi vado in un negozio di scarpe e in uno di abbigliemento..chieod qualcosa gratis da provare..vediamo cosa dicono!!!

      • La metafora non è molto “azzeccata”, voglio comunque risponderti usando lo stesso esempio. Se tu vai in gelateria e chiedi di assaggiare uno o più gusti ti offrono un cucchiaino col gelato che desideri, così come in salumeria col prosciutto. E’ ovvio che non ti danno una coppetta intera o 100 gr. di prosciutto ma ti permettono di scegliere e di assaggiare prima di spendere dei soldi per qualcosa che poi può non piacerti. Lo stesso discorso vale per i periodi di prova, prima di pagare qualcuno che poi non fa niente o addirittura combina dei guai è possibile (non dico che è giusto) metterlo alla prova, si tratta sempre di periodi brevi rispetto a un contratto a tempo indeterminato. C’è gente che se ne approfitta e sfrutta i lavoratori facendogli fare un mese a uno e un mese a un altro, ma questo è un altro discorso ed io infatti ho scritto che bisogna valutare la serietà della ditta.

    • Scusa Antonio, ma tu il tuo tempo lo dai via gratis? Seriamente. Uno che inizia un periodo di prova intanto rinuncia ad altri potenziali lavori, durante quel periodo, e decide di investire in quel lavoro lì. Poi c’è la benzina, o l’abbonamento di treno/autobus per spostarsi. C’è il cibo. Arrivi alla fine del mese e non ti assumono. Così c’hai perso su tre livelli differenti, hai perso tempo, soldi e altri potenziali lavori. No, un mese del tuo tempo non è come un cucchiaino di gelato o una fettina di salame: è un mese della tua vita. Un mese non è sufficiente a valutare la serietà di una azienda, ma ci vuole molto meno a capire se uno lavora o cazzeggia, quindi se non ti piace lo mandi via anche prima. Insomma, certo che non sono tutti truffatori, ma se hai bisogno di lavorare non puoi permetterti di dar via il tuo tempo e le tue energie aggratis…dai, a sto giro, senza metafore, credo di essere stata abbastanza chiara. Però dalle mie parti mai e poi mai ti fanno fare l’assaggino….uffa! 😀

  3. Io ne ho fatti un po’ nelle immobiliari. Adesso che sono nella bratta, ti propongono tutti il lavoro del “rompicoglioni porta a porta”. Ti dicono: “guarda, come vedi qui in ufficio c’è molto da fare, ma il vero lavoro è là fuori! Cerchiamo una persona dinamica e piena di iniziativa che giri in cerca di possibili compravendite. Sai quante persone non hanno mai neanche pensato di rivgersi ad una agenzia per vendere casa? Ovviamente sì gira tanto (in macchina, che noi non ti diamo) e non c’è un orario di lavoro (bestia da soma mode: on) ma prima o poi i guadagni diventano considerevoli (prima o poi…..). Ma la meglio mi è capitata qui https://ilclubdelledisfunzionali.wordpress.com/2013/04/22/cv-cazzo-vuoi-ed-altre-fantastiche-interpretazioni/

  4. Pingback: alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 07.07.13 | alcuni aneddoti dal mio futuro

  5. A me è capitato spesso il primo caso, una volta ci sono anche andata, nonostante fosse quasi ovvio che era una fregatura (ma vivevo ancora con i miei, ero nella categoria degli sfiduciati, ovvero quelli che non cercano lavoro perché hanno perso qualunque speranza di trovarlo, e dovevo comunque dimostrare che sfiduciata non vuol dire non aver voglia di fare una mazza).
    Ricordo che mi era stato dato il solito questionario motivazionale o quel che cavolo è, avevo scritto tra i miei difetti “onestà”, la faccia dell’esaminatrice quando lo ha letto e mi ha chiesto se era una minaccia mi ha ripagata di un terzo del tempo perso con il colloquio. Quando invece lei mi ha teso la mano prima che io me ne andassi e io l’ho palesemente ignorata, ecco, quello mi ha ripagata degli altri due terzi.

  6. In realtà non sono totalmente d’accordo, almeno non con il punto 5. In alcuni casi ci sono aziende che non parlano di compenso al primo colloquio. A volte la ragione è che… non hanno idea di cosa proporre. Sono i casi in cui l’azienda sta cercando una figura, ma non troppo specifica e sta valutando più professionalità: dallo junior di belle speranze al senior finito. Magari stavano cercando un senior, il curriculum è piaciuto (o l’agenzia ha spinto perché fosse visionato lo stesso e ce l’ha fatta) e stanno pensando a che cosa proporre o a dove inserire…
    In generale io penso che ogni colloquio sia da fare (ovviamente se attinente), solo così si impara ad evitare le ciofeche.
    Vi segnalo: http://valloasapere.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...