A cena…unghie finte!

 

 

 

nail-olympics5

E’ la tendenza del momento, che rivela il lato più trash delle donne, quello che, invece d’essere ostentato, andrebbe nascosto: stiamo parlando della moda delle unghie finte.

Dopo essersi deturpata a suon di rasoi, cerette e molto altro ancora, la donna che deve piacere non deve far altro che continuare la strana piega che ha intrapreso da molto tempo, ossia quella di imbellettarsi e fare a meno non solo di mangiare per non ingrassare, ma fare a meno anche dei propri “artigli”, assottigliarli, ridurli all’osso, per poi ricoprirli da uno spesso strato di gel.
Il peggio è che questa moda assurda, nata all’incirca nell’ultimo biennio, ha suscitato un certo interesse dalla “donna-italiana-media”, l’avvocatessa (o avvocata, che dir si voglia) o la commessa, che tanto si diletta a servir clienti (di studio o di negozio) con le mani tese, a mò di principessa, pronta a ricevere il baciamano dall’acquirente di turno.
E le unghie siffatte, arrivano ormai dove le dita non servono più: tasti di computer, bottoni per l’ascensore, ecc.
Molto meno pratiche poichè assomigliano alle dita di Morticia, ma innegabilmente fashion.
Il nuovo modo per far soldi per le estetiste ha riscontrato, quindi, un discreto successo e continua a mietere vittime nonostante l’incombente crisi economica, la quale porta a dire alle nostre amiche: “Caspita, questo mese, con lo spread così alto e il mio stipendio così basso, non posso rifarmi le unghie!”.
Perchè in fondo, il lato femminile e trendy delle donne sopravvive a tutto, anche ad una crisi così “bestiale”.

Annunci

2 thoughts on “A cena…unghie finte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...