MI STAI MINACCIANDO? NO, TI STO AVVERTENDO…

Lavorare è un diritto essere pagati è un DOVERE. Se ho lavorato per te il pagamento non è un opzione è un DOVERE, tu mi DEVI PAGARE…e non quando lo dici tu o in comode rate da 2€ al mese per trent’anni, mi devi pagare in un unica SOLUZIONE QUANDO LO DICO IO e se per caso mi hai visto paziente per un paio di mesi, sappi che la PAZIENZA è LA VIRTU’ DEI FORTI NON DEI DISOCCUPATI, perchè anche se “la mia banca è differente”, quando arriva la rata del mutuo…è INDIFFERENTE…

Dopo l’ennesimo sms con su scritto “quando mi paghi?” inviati all’amministrativa di un ACLI per cui ho lavorato da ottobre 2011 a gennaio 2012, lei mi risponde “Valeria, sei stata molto paziente ti pagherò presto”, perfetto visto che questo sms è stato copiato ed incollato almeno 10 volte, le ho fatto pervenire una raccomandata con ricevuta di ritorno con cui la invitavo a pagarmi…e dopo un anno di silenzio magicamente arriva la chiamata

“Valeria mi è arrivata la tua raccomandata, sai devi avere pazienza, il Comune di Brindisi ci mette tanto a pagare”

“Tanto vuol dire un anno, te lo dico per correttezza mi sto rivolgendo ad un sindacato”

“Valeria, ci minacci con una possibile causa?”

“No, vi sto avvertendo, visto che è da un anno che aspetto i vostri soldi ora li voglio e visto che voi non me li date manderò qualcuno a prenderli”

“Valeria sii paziente, arriveranno…”

“Massimilià i verbi al futuro mi stanno antipatici, la pazienza mi ha salutata la sera di capodanno che ho passato da voi perchè mi avevate promesso un contratto..e visto che il contratto non è arrivato alle promesse non ci credo.”

“Se ci fai causa ci perdi di più”

“Partendo dal concetto che visti gli atti la vinco, le spese processuali sono a carico vostro..quindi se non volete perdere….”

“Domani ti faccio un assegno”

BASTA POCO CHE C’è VO!

Essere pagati è un diritto, non dobbiamo consolarci dicendo “vabbè prima o poi arriveranno, perchè ho firmato un contratto..non arriverà niente se non andate a chidere..” anche se non avete nulla di firmato ma solo promesse andate a reclamare i vostri diritti e i vostri soldi. Ieri ho reclamato i soldi alla persona con cui ho lavorato volontariamente per un anno, mi sono incazzata e ho reclamato i miei soldi perchè SONO STANCA, stanca dei pagherò, del non ti preoccupare prima o poi arrivano..Ci sono molte persone o associazioni che vi aiuteranno ad avere quello che vi spetta.

DISOCCUPATI INCAZZATI PER I SOLDI NON DATI.

Annunci

2 thoughts on “MI STAI MINACCIANDO? NO, TI STO AVVERTENDO…

  1. “Sophia, sono molto delusa da te, cosa è questo pretendere!? cosa credi che siamo, la Fiat? chiedi più di quello che ti spetta?sai quante ragazze ci sono dietro di te?” Cheeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee?
    IO sono QUELLA delusa, sinceramente ho sempre chiuso non uno ma due occhi! Pagamenti con tre mesi di ritardo, ore non registrate, benzina per accompagnare qua e là i ragazzi. Io non ho mai chiesto niente ma mi stava bene così!ma ora è troppo: avanzo giugno 20011, 2/3 dicembre 2001, gennaio febbraio marzo 2012 e, senti senti tre mesi della maternità, che vi siete SCARICATI per pagare i contributi miei e dei miei colleghi!!!!sì, perchè io non sono la ragazzina ingenua che pensavate io fossi!!!!!!!!! “Prima di te, se avremo dei soldi, ci sono altri debitori” Ah, ecco, APPLAUSO!!!! E ancora mi sono accucciata come una brava cagnetta: ok, aspetto ma come ci veniamo incontro, non so , almeno la maternità, oo qualcosina…ho problemi! “io non devo venire inconro a nessuno” Ah sì? beh Voi non siete la Fiat, io non sono la Croce Rossa! voi non mi venite incontro, ho provato con le buone ora verrò incotro a voi io! Sì come un tir, vi farò mantenere forte le mutande ora che vi arriverà ciò che io e il sindacato vi manderemo!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...