la disoccupazione ingegna e la BENZINA IMPENNA

Ciao a tutti,

stamattina mi sono svegliata e mi sono sentita una blogger, il che per un pò è stato un bel diversivo ma dopo qualche minuto mi sono sentita una blogger disoccupata! Ho molto molto tempo libero…che faccio???  Restare a casa tutto il giorno a fare la muffa, no oggi no, anche perchè poi l’amaro far nulla mi indurrebbe a mangiare..e il cibo si sa fa ingrassare, così decido di chiamare un paio di amiche e si va a fare un pò di shopping visivo in centro, magari con RIconsegna curriculum, sperando nelle ferie di qualcuno o nella maternità di qualche signora.

Bene! Organizzo un pò di sms e lo shopping visivo (e solo visivo perchè comprare è un’ illusione) è organizzato! Ma c’è un piccolo problemino la macchina è in riserva e ora??? Apro il borsellino, mentalmente spero FA CHE CI SIANO 5€ ANCHE IN MONETA… ANCHE DA UN CENTESIMO…FA CHE CI SIANO, il borsellino lo apro lentamente, come quando spilucchi gioco a burraco e piano piano apro le carte sperando ci sia una pinella, apro piano e ..magia il borsellino ride di me e canta NUN Cè NE, NUN Cè Ne…ok non mi perdo d’animo, controllo sotto i divani, spulcio i cassetti, guardo con occhi languidi mio padre che mi comunica che la benzina è arrivata a 1.890 e poi mi dice “ma scusa prendi la bicicletta”. Eccolo l’ingegno di mio padre al mio servizio!!!! Devo solo cambiarmi, togliere il lucidalabbra, altrimenti i “moscerini mi si attaccano tutti addosso” e poi altro che labbra caviale come dice Cliomakeup! Mi cambio, scarpe da ginnastica, zainetto e via sono una ciclista. Scendo, apro il garage, tolgo le ragnatele alla mia bicicletta alias “Gioacchina”, le ruote sono un po’ sgonfie ma nessuno mi fermerà…le gonfio è parto. Il vento mi accarezza i capelli, Ligabue canta nelle mie orecchie ricordandomi che “il meglio deve ancora venire”, stessa frase che penso io guardando il conto in banca che è diventato di un rosso tiepido e che tra qualche giorno sarà rosso vermiglio!!!

Arrivo in centro carica e felice, parcheggio gioacchina in pieno centro, senza problemi ad un paletto, un sorso alla bottiglietta, e vedo Valeria che ha avuto la stessa idea, aspettiamo le altre che cercano parcheggio ahahaha..noi intanto cominciamo lo shopping visivo!!!!

La disoccupazione ingegna e la benzina impenna, incominciamo a pedalare!!!

Annunci

One thought on “la disoccupazione ingegna e la BENZINA IMPENNA

  1. Realizzazioni fatte a mano con stoffe, ago, cotone, perline, gancetti, catenelle
    Articoli: orecchini,collane, bracciali, borse, pochette, borse per il mare e tanto altro.
    Visitate la mia pagina.
    Accetto anche lavoro su commissione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...